Finalità e programma del corso

Dopo una breve introduzione che riafferma le finalità del corso vengono riportati il programma delle lezioni ed il "programma d'esame" con gli argomenti sui quali verterà la prova.

 


Finalità

Scopo dell'insegnamento di Tecnica delle misurazioni applicate impartito ai Corsi di Laurea specialistica in Ingegneria Elettronica ed in Ingegneria delle Telecomunicazioni è quello di fornire allo studente le conoscenze indispensabili per poter organizzare e gestire il controllo della qualità di un prodotto industriale.

La trattazione delle tecniche di "progettazione degli esperimenti" mostrerà come si possano ottimizzare le prestazioni delle campagne sperimentali massimizzando i rapporti "informazione/costo" e "informazione/rumore".

Lo studio dei principali "test statistici" fornirà gli strumenti mediante i quali condurre "inferenze" attraverso prove a campione.

L'esposizione delle architetture dei sistemi automatici di misura consentirà di acquisire la competenza necessaria per progettare un ATE (Automatic Test Equipment) sia con strumentazione reale, sia con strumentazione virtuale. 

 


Programma del corso

La qualità di un prodotto

Le norme ISO 9000 - Vision 2000 ed i concetti di qualità. 
Il costo della qualità e della "non qualità". 
Le attività misuristiche nel processo di controllo della qualità. 
Il Sistema Qualità Italia.

Progettazione degli esperimenti

Tecniche per la cancellazione dei rumori e delle grandezze di influenza. 
Casualizzazione semplice. 
Casualizzazione a quadrato latino e greco-latino.

Tecniche per la costruzione dei piani fattoriali completi e frazionati.

Richiami di probabilità e statistica

Elementi di calcolo delle probabilità. 
Distribuzioni discrete e continue. 
Distribuzioni campionarie. 
Parametri delle distribuzioni. 
Statistica descrittiva.

Inferenza statistica

Le stime: stima puntuale e per intervalli. 
Stima della media e della varianza.
Intervalli di confidenza
della media e della varianza.

 Test statistici

Basi logiche dei test. 
Ipotesi principale, rischio di errore di prima specie e livello di significatività, affidabilità del test. 
Test riguardanti la media e la varianza.
Ipotesi alternative, rischio di errore di seconda specie, potenza del test.

Sistemi automatici di misura

Architettura dei sistemi automatici di misura. 
Standard per la realizzazione di un ATE. 
Sistemi IEEE488, VXI, PXI. 
Strumentazione reale e virtuale.


Programma d'esame

Prova scritta

Durante la prova scritta il Candidato dovrà risolvere problemi inerenti i seguenti argomenti:

Stima puntuale e per intervalli della media e della varianza.
Determinazione degli intervalli di confidenza della media e della varianza.
Determinazione delle frazioni di scarto per mancato rispetto delle specifiche.
Test con la sola ipotesi principale da condurre con l'uso delle distribuzioni:
    - normale, normale standard, 
    - t di Student, 
    - chi-quadro, C modificata di chi-quadro. 
Test con ipotesi principale ed alternative da condurre con l'uso delle distribuzioni:
    - normale, normale standard, 
    - t di Student, 
    - chi-quadro, C modificata di chi-quadro.

Prova orale

Durante la prova orale il Candidato dovrà discutere con competenza e 
con proprietà di linguaggio su almeno due fra gli argomenti elencati nel programma del corso. 
ll Candidato che si ritiene soddisfatto del risultato conseguito con la prova scritta 
ha facoltà di chiedere alla Commissione di essere esentato dalla prova orale.

 


Regolamento d'esame

Prova scritta

Al Candidato vengono concesse due ore per lo svolgimento della prova scritta. 
Non è concesso consultare né libri né appunti. 
Le tabelle numeriche relative alle distribuzioni di probabilità eventualmente necessarie 
per lo svolgimento del compito assegnato verranno fornite dalla Commissione d'esame.
Il Candidato è invitato a presentarsi alla prova munito di calcolatrice.
Per lo svolgimento dei calcoli non è consentito fare uso di Personal computer, 
"Pocket PC", telefoni cellulari ed apparecchiature similari.


Ultimo aggiornamento 03/03/08
Ogni sfruttamento commerciale del materiale distribuito da questo server è vietato
S. Pirani  /  DEIT - Università Politecnica delle Marche  -  Ancona   ©  1997 - 2003